particolare in porfido in una cucina

L’utilizzo delle pietre naturali per il design e l’arredamento di interni è una realtà sempre più frequente: in questo contesto, particolare rilevanza sta assumendo il porfido, apprezzato per le sue numerose caratteristiche positive che ne rendono l’utilizzo consigliabile in una vasta gamma di contesti. Se, fino a qualche tempo fa, questa pietra era impiegata in maniera pressoché esclusiva per le pavimentazioni da esterno (dai lastricati di giardini alle piazze, dalle strade ai sentieri) sotto forma di lastroni, di piastrelle o di cubetti (i sampietrini), ora a tale utilizzo si è affiancato quello per gli interni: che si tratti di rivestimenti di scale o di pavimenti, di zoccolature o di battiscopa, di decorazioni o di davanzali, il risultato è sempre di grande pregio dal punto di vista estetico, oltre che funzionale. Non solo: negli ultimi tempi si sta diffondendo la novità di ricorrere al porfido anche in posizione non calpestabile, al di sopra del piano pavimento: in sostanza, designer e architetti si stanno interessando sempre di più a questa pietra naturale per la progettazione dei bagni e delle cucine. Tra l’altro, la combinazione del porfido con l’acciaio permette di coniugare un aspetto esteriore speciale con la massima praticità, anche per ciò che concerne la facilità di pulizia. Oggi, dunque, si possono ammirare piani cucina in porfido (eventualmente integrati con lavelli di acciaio o con lavelli a loro volta in pietra) e top per tavoli in porfido, ma anche penisole, piatti doccia, top bagno, e così via. Le pietre che sono destinate agli arredamenti della casa vengono sottoposte a un trattamento di spazzolatura, non di rado preceduto dalla fiammatura. Quest’ultima prevede che il colore del porfido sia ravvivato nel momento in cui la pietra viene messa a contatto con una fiamma particolarmente calda; con la spazzolatura, invece, tutte le superfici vengono finemente levigate. Una soluzione curiosa è quella che prevede di optare per top scalpellati unicamente sulle superfici laterali. per maggiori informazioni visita www.goldenstonesrl.com/