Gli apparecchi acustici sono disponibili in commercio ormai da moltissimi anni: grazie ai progressi in ambito scientifico e tecnologico, gli specialisti del settore sono stati in grado di elaborare soluzioni acustiche sempre più raffinate e sofisticate, per andare incontro alle esigenze più disparate di quanti soffrono di disturbi dell’apparato uditivo.

Gli apparecchi acustici di nuova generazione, infatti, sono piccoli scrigni di tecnologia, innovativi e sempre più performanti, apparecchi che inoltre con il passare degli anni sono diventati anche sempre più discreti. I primi apparecchi erano caratterizzati da dimensioni molto grandi che li rendevano scomodi e molto visibili, tanto da generare imbarazzo in molti di coloro che li indossavano. Gli apparecchi odierni invece sono di piccole, anzi piccolissime, dimensioni, praticamente invisibili, per un comfort maggiore e un senso di assoluta adeguatezza in ogni possibile situazione.

Ne sono ovviamente disponibili innumerevoli versioni, così da riuscire a rispondere al meglio ad ogni esigenza e da garantire sempre una soluzione efficiente ad ogni problema di udito. Possiamo dividere gli apparecchi in due grandi categorie: gli apparecchi acustici retroauricolari e gli apparecchi invece endoauricolari o intra auricolari. Gli apparecchi acustici retroauricolari si indossano dietro al padiglione auricolare. Sono in possesso di una chiocciola e di un tubicino realizzato in silicone, elementi che consentono di amplificare in modo davvero intenso il suono. Vi ricordiamo che la chiocciola può essere universale, ma ne sono disponibili anche delle versioni su misura, così da adattarsi al meglio alle dimensioni dell’orecchio di ogni personale.

Gli apparecchi acustici retroauricolari o intrauricolari invece non vanno ad occludere il condotto uditivo come fanno gli apparecchi retroauricolari, strumenti di ultima generazione che offrono un’esperienza di ascolto quindi molto più naturale. Nonostante questo, è molto importante ricordare che questa seconda tipologia di apparecchi consente di ottenere una potenza minore, adatti quindi a coloro che soffrono di problemi uditivi di più lieve entità. Dobbiamo infine ricordare anche gli apparecchi acustici digitali, veri e propri computer di piccolissime dimensioni che consentono di ottenere un comfort uditivo davvero senza eguali, composti da una microfono, un amplificatore, un microchip, un ricevitore.

Le soluzioni acustiche, al giorno d’oggi, possono realmente soddisfare le necessità di ciascun paziente, grazie a dispositivi altamente personalizzabili: per avere una panoramica completa e dettagliata degli apparecchi acustici oggi disponibili, vi consigliamo di consultare la guida agli apparecchi acustici su InfoUdito. InfoUdito è una delle realtà più autorevoli del settore, che fa parte del famoso gruppo William Demant che è leader nella realizzazione di apparecchi di varia tipologia, tra i più performanti oggi disponibili sul mercato. Il portale mette a disposizione dell’utente una guida completa di informazioni necessarie sugli apparecchi, ma anche sui disturbi del sistema uditivo.

Scoprirete che non sempre un apparecchio inoltre è la scelta ideale e che potrebbe essere invece sufficiente anche un semplice trattamento farmacologico oppure un intervento chirurgico. Il sito consente di prendere un appuntamento con uno specialista presso il centro a voi più vicino, il primo passo verso la risoluzione dei vostri problemi. Sì, perché in questo modo potrete chiedere aiuto a qualcuno di concreto che conosce davvero i problemi in cui è possibile incorrere e che vi consente di effettuare tutti i test necessari per capire quale sia la soluzione più adatta a voi.