La festa della mamma e il suo significato

La seconda domenica di maggio si celebra la figura della madre e della maternità in Italia. L’origine della celebrazione nel nostro Paese risale al 1933, anno in cui il governo fascista decise di premiare le mamme più prolifiche ed era il 24 dicembre, data scelta appositamente in prossimità del Natale. In realtà nell’antichità vi furono moltissime celebrazioni simili alla festa della mamma, ma nessuna propriamente riconducibile al valore che viene dato oggi alla giornata dedicata alle madri.

Il primo evento connesso alla festa moderna in Italia si è svolto a Bordighera nel 1956, su iniziativa di Raul Zaccari, sindaco della cittadina e senatore. Fu proprio la seconda domenica di maggio all’interno del teatro cittadino. L’anno successivo fu Assisi a seguire l’esempio e nel 1958 un gruppo di senatori capeggiati da Zaccari fece istituire ufficialmente la giornata dedicata alle mamme.

Ora che la festa della mamma 2017 si avvicina si moltiplicano gli eventi organizzati in onore delle madri, con l’intento di mettere in luce il loro ruolo non solo nella famiglia, ma all’interno della società. Uno degli elementi oggetto della celebrazione è proprio l’influenza sociale delle mamme.

La festa della mamma nel mondo

Sono moltissimi i Paesi in cui si festeggia la maternità, ma non si usa lo stesso calendario. In alcuni Stati si celebra la giornata a marzo, spesso in occasione del giorno delle donne, mentre in altri a maggio o in altri periodi.

Negli Stati Uniti d’America, ad esempio, la prima festa avvenne nel 1870 come una protesta contro la guerra e un incitamento alla pace attraverso le mamme. Nella prima parte del Novecento in vari territori europei prese piede l’idea di mettere in rilievo l’importanza delle madri e furono intraprese le prime iniziative che portarono all’istituzione ufficiale della festa della mamma.

 Nel 2017 gli eventi dedicati alla maternità che si tengono in giro per il mondo puntano a riaffermare l’importanza e il ruolo delle madri all’interno delle comunità locali e la loro influenza nella crescita di un Paese

Le iniziative della festa della mamma 2017

In ogni città e comune si moltiplicano le attività dedicate alle madri e alle famiglie, a cui si aggiungono eventi di carattere commerciale.

La solidarietà, però, resta l’elemento più importante che accomuna le persone e che ben si sposa con la festa della mamma 2017. A questo proposito l’AIRC, l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, a mettere in campo attività benefiche in linea con i principi ispiratori della celebrazione delle madri.

Attraverso il sito www.lafestadellamamma.it, creato dall’Associazione, si possono avere tutte le informazioni sulla raccolta di fondi dedicati alla ricerca, conoscere le storie delle persone che combattono con successo la malattie. Nelle pagine web si trovano consigli utili per tenere uno stile di vita più sano e fare prevenzione in modo mirato. Il supporto ai malati abbinato alla festa della mamma 2017 è un binomio che viene portato avanti da anni.

L’Azalea della ricerca

Per contrastare i tumori femminili l’AIRC torna nelle piazze italiane per raccogliere fondi. In occasione della festa della mamma 2017 si potranno comprare le azalee e contribuire allo sviluppo delle cure per le oltre 63 mila donne che si ammalano di tumore al seno o agli organi riproduttivi. Il cancro alle mammelle conta 48 mila casi ogni dodici mesi, ma i progressi fatti fino ad ora hanno consentito di allungare la sopravvivenza fino a cinque anni successivi alla diagnosi.

Negli ultimi vent’anni questo le situazioni del genere sono passate dal 78 all’87 per cento. C’è ancora molta strada da fare, ma solamente con l’aiuto di tutti si possono raggiungere risultati migliori. Il sostegno alla ricerca permette di dare un aiuto concreto alle tante donne a rischio.