Senza il web, aprire un’agenzia di digitale marketing sarebbe stato molto difficile. Il lavoro senza internet è molto più circoscritto, meno versatile, fin troppo selettivo. Senza contare i costi di avvio, che dovevano compensare anche i supporti fisici e tradizionali. Per fortuna i tempi sono cambiati.

Non è impossibile pensare che un individuo esperto o un piccolo team possa creare  da zero un’agenzia di marketing completamente operativa (con un piccolo aiuto, ovviamente). Operativa ed efficiente come una Roma Web Agency.

Le aziende stanno spendendo più dei loro budget di marketing sulla pubblicità digitale, sviluppando tutte le abilità necessarie

Tutta questione di creatività

È importante essere creativi e intelligenti, ma chi non è preparato e abbastanza esperto per affrontare le molte sfumature della gestione degli account e delle relazioni con i clienti, non andrà lontano. Potrebbero volerci anni prima che alcuni costruiscano le competenze necessarie, potrebbero essere necessari studi teorici e impegni costanti. Tuttavia, indipendentemente da ciò, prima di ingranare la marcia occorre stabilizzarsi, creare un sito, una struttura e un modo di porsi a potenziali clienti.

Gli ambienti di lavoro sono molto più complessi di quanto ci rendiamo conto mentre ci stiamo soffermando al loro interno. Al di sopra del lavoro reale che una web agency produce c’è una moltitudine di aspettative, ginnastica verbale e non verbale, e politica. Tutto, dal modo in cui l’organizzazione è strutturata fino alla sua cultura, prodotto e leadership, gioca un ruolo nell’attività in sé.

Sperimentare prima di crescere

Prima di padroneggiare le proprie abilità di marketing digitale , c’è bisogno di sperimentare cosa vuol dire una consulenza ecommerce dove i nostri clienti potrebbero lavorare. Questo renderà inevitabilmente all’agenzia un’aria professionale più comprensiva e completa. Quando i clienti sono stressati e possibilmente proiettati su un determinato obiettivo, l’agenzia dovrà sopperire alle mancanze, dandogli tutto ciò che occorre.

Detto questo, è importante capire che le soft skills sono solo il 50% del prodotto finale di ciò che l’agenzia è davvero. Bisogna essere bravi in quello che offriremo come servizi “professionali”. Non importa quanto sia scorrevole il proprio gioco di vendita, un cliente scoprirà prima o poi dive si nasconde la professionalità e dove invece la superficialità.

Infine bisogna avere la capacità di guidare i risultati. Chiunque inizia la propria carriera gestendo clienti per agenzie più grandi, si farà le ossa per poi iniziare a lavorare su un team di marketing o per poi raccogliere una manciata di piccoli clienti per apprendere i canali e le competenze su cui l’agenzia si fonderà.