Ti stai chiedendo se esistono dei modi per ridurre le cicatrici presenti sulla nostra pelle? Oggi ti daremo qualche dritta per prenderti cura nei migliori dei moti della tua cute e delle cicatrici che sono presenti su di essa.

Consigli per curare al meglio le ferite

Generalmente, quando si pensa alla skincare, ci viene immediatamente in mente la cura della pelle per quanto riguarda l’idratazione, ma in realtà preoccuparsi della propria cute vuol dire pure analizzare le problematiche che si hanno, come ad esempio le cicatrici. Come saprete bene, utilizzare dei prodotti come l’olio di rosa mosqueta per cicatrici può aiutarci a migliorare l’aspetto e l’elasticità della cute: in questa maniera, sarete in grado di rendere più luminosa e giovanile la cute. Naturalmente, quando si parla di pelle bisogna anche tenere a mente che quest’ultima ha bisogno di molta attenzione: ad esempio, è sempre importante proteggere correttamente il viso durante la stagione estiva – ma anche durante quella invernale – dal sole, utilizzando una protezione solare. Molti prodotti di make up, difatti, sono stati progettati in maniera tale da truccare e proteggere anche la pelle del volto.  In questo modo, peraltro, si possono pure minimizzare le cicatrici, prevenendo l’iper-pigmentazione e le scottature. Ricordatevi, poi, che è fondamentale idratare in profondità: questa regola vale anche in caso di evidenti cicatrici. In tal caso, una volta che la vostra ferita sarà guarita, potrete prendervi cura di quest’ultima idratando 2-3 volte al dì con una pomata.

Quali prodotti acquistare per prendersi cura delle cicatrici

Quando si parla di cura della pelle e delle cicatrici non si può fare a meno di pensare a dei prodotti specifici che possono essere sfruttati per la preparazione perfetta della cute. Per prima cosa, c’è da dire che esistono diversi tipi di cicatrici che possono essere trattate in maniera differente: ad esempio, nel caso di un cheloide – una cicatrice assai profonda che si presenta molto evidente giacché il processo fibroso continua a espandersi anche fuori dall’aria della ferita – non ci si può applicare come nel caso di una cicatrice piana. Ad ogni modo, una cicatrice normale è inizialmente rosata-rossa e poi diventa sempre di più chiara. Per trattare una semplice cicatrice potrete sfruttare le potenzialità di un olio nutriente come quello di rosa mosqueta. Questo prodotto è in grado di cancellare lentamente le cicatrici bianche – a patto che non siano quelle provenienti da importanti interventi chirurgici. Nel complesso, però, possiamo anche dire che trattando la pelle con un prodotto come questo si può almeno attenuare la sua visibilità. Quindi, questo prodotto ha un vero e proprio vantaggio ossia quello di rigenerare la pelle e nutrirla in profondità; inoltre, l’olio in questione è anche in grado di trattare la pelle contro l’invecchiamento, rallentando quel processo ossidativo che si può generare anche per via dei raggi UV e per il trascorrere del tempo.

Gli interventi estetici per eliminare le cicatrici

Nei casi peggiori, però, è possibile pure ricorrere alla chirurgia estetica e medicina estetica: un esempio evidente è senz’altro l’utilizzo del laser. In tal caso, sarà necessario affidarsi a un professionista che possa agire correttamente sulla vostra pelle, utilizzando ad esempio un laser co2 frazionato. In tal caso, si potranno trattare varie tipologie di cicatrici come quelle degli interventi chirurgici, ma anche quelle derivanti dalla varicella e dall’acne che possono essere sicuramente inestetiche e fastidiose per molte donne e uomini.  Il raggio laser, in questo caso, andrà a generare del calore sulla pelle, innescando così una produzione di nuovo collagene.

Ora non vi resta che decidere se iniziare a trattare le vostre cicatrici con prodotti di qualità, come un buon olio di rosa mosqueta, oppure se passare direttamente da un medico estetico che possa controllare il vostro tipo di cicatrice e decidere insieme con voi come trattarla e farla scomparire con soluzioni specifiche.